Marchi_DOP

Fagioli cannellini di Atina - buoni e sani

Per diversi secoli il fagiolo cannellino di Atina ha rappresentato l'alimento principale degli abitanti del territorio.

Ancora oggi buona parte delle tecniche di coltivazione utilizzate non sono cambiate:

- il terreno, prima della semina non è fertilizzato, nemmeno con concime organico;

- il raccolto è fatto manualmente, le piantine vengono estirpate, unite in mazzetti ed essiccate mediante ventilazione naturale;

- la cernita finale, prima del confezionamento, è effettuata manualmente.

Alcuni consigli per cucinare i fagioli cannellini di Atina DOP

Dopo averli lavati con acqua, metterli a cuocere i cannellini in una pentola con acqua

fredda (senza ammollo), aggiungere sedano, carota, alloro e cipolla,  salare a fine cottura.